(boxe dilet) LONDRA E' VICINA. L'ITALIA SCATTA DAL RING DI ASSISI

Corriere Dell'Umbria, 5 luglio 2012- by Maria Moroni

 

“Seven men for a dream ” .

E’  lo slogan di presentazione della squadra azzurra che dal 27 luglio al 12 agosto parteciperà ai XXX Giochi Olimpici.

Presso il centro tecnico federale di Santa Maria degli Angeli (PG), sulle note della canzone " Olympia" dei Finley, sono stati presentati i 7 pugili azzurri: kg 49 Manuel Fabrizio Cappai, kg 52 Vincenzo Picardi, kg 56 Vittorio J. Parrinello, kg 60 Domenico Valentino, kg 64 Vincenzo Mangiacapre, kg 91 Clemente Russo e kg 91+ Roberto Cammarelle. All’ angolo degli azzurri ci sarà il direttore tecnico delle nazionali di boxe e head coach Francesco Damiani ed il tecnico responsabile della nazionale élite Raffaele Bergamasco. La squadra italiana sarà seguita anche dal fisioterapista Fabio Morbidini e dal team leader il segretario generale FPI Alberto Tappa. Ruolo prestigioso per il Presidente Fpi Franco Falcinelli perché sarà a Londra in qualità di delegato tecnico Aiba, ruolo ricoperto per la prima volta da un italiano, nonché sarà Presidente della commissione tecnica e regolamento Aiba. "Grande motivazione per il nostro settebello- afferma il Presidente Fpi Falcinelli - i nostri azzurri sono sereni e motivati. In particolare ho apprezzato il discorso di Raffaele Pagnozzi segretario generale Coni e capo missione per Londra 2012.

Per questa edizione abbiamo importanti media partner: la Gazzetta dello Sport e Sky Sport, la tv ufficiale dei Giochi con a disposizione ben 13 canali ed uno specifico per la boxe, il canale SKY 209. Anche la Rai seguirà le Olimpiadi e tutto questo è segno di fiducia e di una straordinaria opportunità di promozione. Infine la scelta di questa location ovvero della palestra del centro tecnico federale non è casuale. Qui sono si sono allenate tutte le nazionali del Mondo, i più forti pugili hanno sudato in questa palestra e da qui è in programma la nascita dell’ accademia europea Aiba di boxe prevista per il 2013. Sarà il centro europeo della boxe dilettantistica e professionistica della nuova sigla Apb dell’ Aiba. Solo per citare qualche team straniero ospite, in questi giorni la nostra nazionale si sta allenando con le rappresentative dell’ Iran, Ucraina, Irlanda e Arzerbaijan.”

Presente alla conferenza stampa importanti volti della boxe italiana come Nino Benvenuti e Gianfranco Rosi, oggi consigliere federale Fpi e collaboratore tecnico della nazionale.

“La squadra è in ottima forma- commenta Rosi, ex pluri campione del Mondo professionista- in questa olimpiade ci sono personaggi che sono sì una garanzia come Cammarelle, Russo, Valentino, Picardi e Parrinello, ma ci sono nuovi talenti come Cappai e Mangiacapre. Ovviamente, come ogni torneo, bisogna essere fortunati anche con il sorteggio.”

Grinta e determinazione anche dall’intervento del direttore tecnico Francesco Damiani.

“Questa è stata una delle più belle presentazioni ufficiali, spero che porti fortuna tanto da poter festeggiare al nostro ritorno come abbiamo fatto per Pechino 2008. I ragazzi sono pronti, sono consapevoli della grande sfida di Londra. A differenza di Pechino il livello tecnico di tutte le squadra è aumentato notevolmente e quindi anche le difficoltà sono di più.

Russia, Cuba, Ucraina, Kazakistan, Ukbekistan ed i Paesi sudamericani sono solo alcuni degli avversari da tenere a bada.  La nostra partenza è per il 24 luglio e poi l’ appuntamento sul ring dell' Excel London Arena a partire dal 28 luglio.”